Ragù balengo 🥕

Ragù balengo

Di una cosa sono certa: In cucina non ho mai inventato nulla.

Sulle scoperte e le invenzioni culinarie c’è molto da dire e da scrivere. Esaminando anche solo la cucina italiana, i pilastri , coloro che ne hanno fatto la storia, sono lontani nel tempo e di tanti piatti in realtà, non si  conoscono nemmeno le origini, spesso frutto di tradizioni antiche, tramandate oralmente di madre in figlia.

Ci sono poi i mentori della cucina moderna, chef stellati, grandi maestri che negli anni hanno studiato tecniche innovative, scoperto ingredienti, azzardato abbinamenti e deliziato palati sempre più istruiti ed esigenti.

E poi ci siamo noi, umili appassionati, che dedichiamo i nostri sforzi e il nostro tempo alla realizzazione di qualcosa che ci fa stare bene, che ci appaga, che possiamo mostrare con  orgoglio agli amici, alla famiglia, sui social. Noi sicuramente non abbiamo inventato nulla.

Come faccio ad esserne sicura?

Beh, forse la mia è una conclusione un po’ azzardata ma quando mi capita di imbattermi in polemiche su presunti furti di ricette mi viene sempre da sorridere. Penso alle tante persone che negli anni e nel silenzio delle loro cucine si sono trovate a sperimentare con quello che avevano, che anche solo dovendo mettere insieme il pranzo con la cena hanno dato sfogo alla fantasia, all’estro, ma anche al coraggio e alle volte all’incoscienza dando vita a creazioni uniche rimaste senza nome.

Ricette fatte una volta e mai più, esperimenti bislacchi, bisticci di ingredienti, procedimenti che sfidano le regole della cucina tradizionale, capolavori che si sono persi nelle pieghe delle vicende di qualche famiglia sperduta nel mondo e di cui nessuno ha mai sentito parlare.

Alle volte mi cullo in questi pensieri, mi mettono serenità liberandomi da qualsivoglia ansia da performance. Eh sì, perchè vivo con la consapevolezza che qualunque cosa mi capiti di cucinare, qualunque bouquet di ingredienti mi venga in mente di utilizzare, ci sarà sempre qualcuno al mondo che lo avrà pensato, realizzato, inventato prima di me.

Tutto questo per raccontarvi che oggi voglio dare un contributo concreto all’esercito degli sperimentatori folli, degli arditi dei fornelli, degli intrepidi delle cambuse, un timido e impacciato omaggio alla cucina che si improvvisa su due piedi, quella delle mamme che aprono il frigorifero e si concentrano come se dovessero affrontare una “mystery box”, siori e siore ecco il mio “Ragù balengo”.

Preparato con avanzi di verdure e carne usati per un lavoro e con il solo obiettivo di servire il pranzo ai miei figli al ritorno da scuola, chi poteva immaginare che ci saremmo innamorati del suo sapore?

Vi lascio con orgoglio la mia ricetta balenga e vi auguro che la fantasia vi colga sempre, anche in cucina.

Ragù con verdure

Ingredienti per il Ragù Balengo (4 persone):

  • 300g di carne macinata di manzo
  • 1 cipolla
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 falda di peperone rosso (o 1/2 peperone piccolo)
  • 2 carote non troppo grandi
  • 125g di spinaci
  • 500ml di passata di pomodoro
  • 1/2 bicchiere di vino rosso
  • Brodo di manzo (o acqua) q.b.
  • Olio extravergine d’oliva
  • Sale
  • Pepe
  • 1 cucchiaino di zucchero

Procedimento:

  1. Lessate in acqua bollente salata le carote, il peperone e poi gli spinaci. Passate tutto in acqua fredda e lasciate raffreddare.
  2. In un tegame fate soffriggere la cipolla tritata e lo spicchio d’aglio schiacciato con l’olio finché la cipolla non sarà tenera ma non brunita.
  3. Aggiungete la carne e fate rosolare a fiamma viva. Sfumate con il vino rosso quindi, quando sarà evaporato aggiungete la passata di pomodoro e allungate con poco brodo caldo.
  4. Regolate di sale e di pepe, togliete acidità con lo zucchero e coprite con un coperchio. Abbassate la fiamma e cuocete a fuoco lento per circa 30 minuti.
  5. Nel frattempo mettete le carote, il peperone e gli spinaci nel mixer e frullateli grossolanamente, aggiungeteli al ragù e continuate la cottura per altri 30 minuti circa (se necessario allungate ancora con un po’ di brodo), finché non otterrete un bel ragù corposo. Se necessario regolate nuovamente di sale. Usate il ragù balengo per condire pasta, riso o quello che la fantasia vi suggerisce.

Ragù con carne e verdure

Ricetta: Ragù balengo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *