Gnocchi con crudo di gamberi, puntarelle e fiocchi di burrata

Gnocchi con gamberi e burrata

Buongiorno amici, già deciso il menù di Natale? Io vi consiglio di prendervi ancora del tempo, girano delle belle ricette sui blog in questi giorni!!

😜😜😜

Scherzi a parte, ecco la mia proposta per il primo delle feste: dei sofficissimi gnocchi di patate con un crudo di gamberi marinati, qualche goloso fiocco di burrata fresca e la croccantezza amarognola delle puntarelle, il tutto profumato da qualche bacca di pepe di sichuan…che dite? Può andare? Ad amalgamare il tutto una bisque piccantina e corposa.

La pasta fresca è un must delle feste, ravioli, cappelletti, tagliatelle, lasagne e gnocchi, ce n’è per tutti gusti. Proprio sugli gnocchi è caduta la mia scelta, piacciono a grandi e piccini , mi raccomando alle porzioni però, sono molto sazianti soprattutto se il menù prevede diverse portate.

Ho optato per un condimento goloso e sofisticato ma al contempo fresco e aromatico, cosa manca a questi gnocchi con crudo di gamberi? Solo un bicchiere di bollicine…non siete d’accordo?

😁🥂
Dove trovare il pepe di sichuan dalla caratteristica nota agrumata? Nelle botteghe biologiche, nei negozi specializzati, negli ipermercati più forniti e on line. Quindi non avete proprio scuse!!
Vi aspetto domani con un secondo da leccarsi i baffi! Bye bye!

Gnocchi con i gamberi

Ingredienti per 4 persone:

  • 500g di patate
  • Farina q.b.
  • 6/8 gamberoni
  • 1 peperoncino
  • 3 fettine di radice di zenzero fresco
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 bicchierino di brandy
  • Brodo vegetale (o acqua calda)
  • 1 cucchiaino di maizena
  • il succo di mezzo limone
  • scorza di limone
  • pepe di sichuan
  • 200g circa di puntarelle
  • 125g circa di burrata
  • Olio extravergine d’oliva
  • Sale

Procedimento:

  1. Preparate gli gnocchi: Lessate le patate in acqua salata, scolatele, pelatele ancora calde e passatele allo schiaccia patate. Unite un pizzico di sale e farina q.b. fino ad ottenere una consistenza soffice ma lavorabile. Ricavate tanti salamini di impasto, tagliateli a tocchetti regolari e passateli sull’apposito utensile o sul dorso di una forchetta, riponeteli su un vassoio infarinato distanziati tra di loro.
  2. Pulite i gamberoni eliminando la testa, il carapace e  l’intestino. Tenete i carapaci e le teste da parte e tagliate i gamberoni a tocchetti non troppo grossi. Metteteli a marinare con olio, succo di limone, sale e qualche bacca (3/4 ) di pepe di sichuan.
  3. Pulite le puntarelle, tagliatele a listarelle sottili e passatele in acque e ghiaccio. Scolatele e mettetele da parte.
  4. In una casseruola scaldate un giro d’olio con lo spicchio d’aglio, il peperoncino e lo zenzero.  Aggiungete le teste e i carapaci dei gamberoni e lasciate tostare bene. Sfumate con il brandy e allungate con un po’ di brodo (o acqua calda), coprite e lasciate cuocere a fiamma dolce per circa 15 minuti, regolate di sale.
  5. Filtrate la bisque in un setaccio o in uno schiaccia patate schiacciando bene le teste di gambero e i carapaci in modo da tirarne fuori tutti i succhi interni.
  6. Portate di nuovo a bollore, stemperate la maizena in poco brodo a temperatura ambiente e aggiungetela alla bisque tirandola finchè non sarà ricca e corposa.
  7. Cuocete gli gnocchi, scolateli e fateli saltare con la bisque. Sistemateli garbatamente nel piatto e aggiungete il crudo di gamberi marinati, qualche fiocco di burrata qua e là e le puntarelle che avrete condito con olio, sale e succo di limone.
  8. Finite con un filo d’olio a crudo, zeste di limone e qualche bacca di pepe di sichuan pestata. Servite subito.

Gnocchi con crudo di gamberi

Ricetta: Gnocchi con crudo di gamberi, puntarelle e fiocchi di burrata

2 commenti su “Gnocchi con crudo di gamberi, puntarelle e fiocchi di burrata

  1. Ho trovato dei gamberetti freschi al mercato stamattina, non sapevo come farli e quindi mi sono messo a spulciare il sito, come al solito non sono rimasto deluso, una ricetta fantastica, da chef stellato direi. Bravissima come sempre. Posso consigliare che trovo che con i gamberi marinati ci stia alla grande il sale grosso invece di quello fino, per aggiungere il croccante che nel piatto portano solo le puntarelle altrimenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *