3 Vellutate Detox da stampare e gustare!

Vellutate-detox

Bentrovati e buona settimana! Si parte con l’angolo del lunedì dedicato alla Cucina Naturale con consigli pratici e veloci per vivere e mangiare bene. Continuando nel filone oggi vedremo 3 vellutate detox facilissime da realizzare e ottime per tutta la famiglia. Ho utilizzato verdure che hanno funzioni depurative e antinfiammatorie in alcuni casi affiancate ad ortaggi, come carote e barbabietole, che pur avendo un indice glicemico più alto, se utilizzate in piccole quantità conferiscono corpo e colore alle vostre vellutate rendendole più appetibili e divertenti. Le vellutate detox consumate all’inizio del pasto contribuiscono ad aumentare il senso di sazietà aiutandoci (oltre a pulire e disintossicare il nostro organismo) a mantenere il peso sotto controllo. Per questo motivo sono indicate soprattutto la sera, quando il nostro metabolismo lavora meno e abbiamo bisogno di consumare pasti leggeri. Preparare le vellutate detox è semplice e veloce, seguite i miei consigli e vedrete che presto vi divertirete a sperimentarne di nuove e deliziose!  Depuratevi gente!

Vellutata-broccolo-romanesco

Vellutata di broccolo romanesco e scarola al cumino

Questa vellutata, sebbene abbia un aspetto non troppo accattivante, è la meno calorica ed è ricca di sapore. Il broccolo romanesco ha azione emolliente ed è ricco di sali minerali quali Potassio, Calcio, Magnesio e Fosforo. La scarola invece è ricca di acqua e di fibre, questo le conferisce proprietà idratanti e la rende preziosa per il benessere intestinale. Il cumino poi, oltre a insaporire gradevolmente la vellutata, ha proprietà digestive.

Ingredienti per 4 persone:

400g di cimette di broccolo romanesco – 1 piccolo cespo di scarola – 1 scalogno – 1 cucchiaino di cumino in polvere – semi di cumino – mandorle a lamelle – acqua o brodo vegetale – olio extravergine – sale

Procedimento:

In una pentola scaldate un cucchiaio d’olio con lo scalogno tritato e il cumino in polvere, fate insaporire quindi aggiungete le cimette di broccolo e la scarola pulita e tagliata grossolanamente. Girate quindi aggiungete acqua calda (o brodo vegetale) facendo attenzione a non coprire tutte le verdure (la scarola rilascia acqua e quindi se esagerate la vellutata potrebbe risultare troppo liquida). Salate e fate cuocere finchè il broccolo non sarà tenero. Potete anche cuocere il tutto in pentola a pressione per 15 minuti dal primo fischio. Frullate con un frullatore ad immersione e, regolate se necessario la consistenza aggiungendo altra acqua. Regolate di sale e finite a piacere con semini di cumino e mandorle a lamelle tostate. Servite.

Vellutata-cavolfiore-e-carote

Vellutata di cavolfiore, carote e curcuma

Questa vellutata fa venire il sorriso, ha il colore del sole ed è buonissima! Attenzione però a non esagerare con le carote che, benchè abbiano qualità antiossidanti hanno un indice glicemico piuttosto alto e quindi vanno consumate con parsimonia. Via libera invece al cavolfiore che ha proprietà antinfiammatorie e depurative. La curcuma poi è un concentrato di benessere, depurativa, antiossidante e antitumorale.

Ingredienti per 4 persone:

3 carote – 1 piccolo cavolfiore (900g circa) – 2 pezzetti di radice di curcuma fresca (o 2 cucchiaini di curcuma in polvere) – 1 piccola cipolla – semi di lino – acqua calda (o brodo vegetale) – olio extravergine d’oliva – sale

Procedimento:

In una pentola scaldate un cucchiaio d’olio con la cipolla tritata tritato e la curcuma tritata (o in polvere), fate insaporire quindi aggiungete le cimette di cavolfiore e le carote pelate e e tagliate grossolanamente. Girate quindi aggiungete acqua calda (o brodo vegetale) fino a coprire quasi le verdure. Salate e fate cuocere finchè le carote non saranno tenere. Potete anche cuocere il tutto in pentola a pressione per 15 minuti dal primo fischio. Frullate con un frullatore ad immersione e, regolate se necessario la consistenza aggiungendo altra acqua. Regolate di sale e finite a piacere con semini di lino e un cucchiaio di yogurt magro o vegetale. Servite.

Vellutata-finocchi-e-barbabietola

Vellutata di finocchi, barbabietola e zenzero

I finocchi sono perfetti se si vuole depurare l’organismo. Sono ipocalorici, ricchi di fibre e hanno proprietà disintossicanti e diuretiche. Le barbabietole rosse invece hanno proprietà rimineralizzanti e rinfrescanti, occhio però all’indice glicemico, non esagerate nelle quantità! Lo zenzero, oltre a conferire un gradevole sapore piccantino e agrumato ha proprietà digestive e dimagranti.

Ingredienti per 4 persone:

3 finocchi non troppo grossi – 1 barbabietola rossa già cotta – 2cm circa di radice di zenzero fresca – 1 spicchio d’aglio – acqua calda (o brodo vegetale) – bacche rosa – olio extravergine – sale

Procedimento:

In una pentola scaldate un cucchiaio d’olio con lo spicchio d’aglio schiacciato e lo zenzero tritato, fate insaporire quindi aggiungete i finocchi tagliati a tocchetti. Girate, togliete l’aglio, quindi aggiungete acqua calda (o brodo vegetale) facendo attenzione a coprire appena le verdure. Salate e fate cuocere una decina di minuti. Aggiungete quindi la barbabietola tagliata grossolanamente e portate il tutto a cottura. Frullate con un frullatore ad immersione e, regolate se necessario la consistenza aggiungendo altra acqua. Regolate di sale e finite a piacere con bacche rosa e un cucchiaio di caprino fresco o tofu sbriciolato. Servite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.