Fregola con granchio (granciporro) e pesto di dragoncello

Fregola con granchio

Finalmente il fine settimana è vicino, la voglia di mare e di vacanze incombe ma è tutto ancora troppo lontano. Mi vengono però in mente solo ricette estive, come questa fregola con granchio, e mi accontento di assaporare e respirare il profumo di quello che verrà attraverso i miei piatti. In questo periodo il mio orto è pieno di aromatiche in fiore e io mi diverto con i pesti, li faccio con le erbe più svariate ma anche con gli ortaggi e le loro foglie, sono il must dell’estate! Semplici da preparare, freschi e gustosi, perfetti per i primi piatti ma anche da accompagnare al pesce e al roastbeef. Questa volta ho usato il dragoncello con il suo sapore che ricorda l’anice ma andava molto bene anche l’aneto o il prezzemolo. Segnatevi la ricetta e servite, come me la vostra fregola con granchio e pesto di melissa su delle meravigliose ceramiche Villa d’Este Home Tivoli. Buon week-end!

Ingredienti per 4 persone:

  • 250g di fregola sarda
  • 500ml circa di brodo vegetale
  • 1 Granciporro (io l’ho acquistato surgelato)
  • 1 peperoncino
  • 1 spicchio d’aglio
  • Olio extravergine d’oliva
  • Sale

Per il pesto:

  • 1 mazzolino di dragoncello
  • 15g di pinoli tostati
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • 1 unghia d’aglio
  • la scorza di 1 limone non trattato
  • Olio extravergine d’oliva
  • Sale

Procedimento:

  1. Pulite bene il granchio sotto l’acqua corrente con una spazzolina di metallo per rimuovere tutte le impurità dal carapace.
  2. In una padella scaldate dell’olio con lo spicchio d’aglio schiacciato e il peperoncino e rosolate il granciporro per una decina di minuti circa chiudendolo con un coperchio e girandolo di tanto in tanto. Toglietelo dalla fiamma, aprite il carapace sull’addome con un coltello e raccogliete tutta la polpa. Mettetela da parte.
  3. Conservate le chele e le zampe e battetele delicatamente con un batticarne in modo da agevolare l’uscita dei succhi dalla polpa. Rimettetele nella stessa padella dove avete cotto il granchio facendo attenzione che non si stacchino pezzetti di guscio. Aggiungete olio e fate rosolare.
  4. Unite la fregola e fatela tostare per qualche minuto con le chele. Eliminate queste ultime e sfumate la fregola con il brodo vegetale. Abbassate la fiamma e lasciate cuocere per circa 8/10 minuti, aggiungendo, se necessario, altro brodo caldo.
  5. Nel frattempo preparate il pesto: Frullate le foglie di dragoncello con olio, pinoli, aglio, parmigiano grattugiato, sale e una grattugiata di scorza di limone. Se necessario aggiustate la consistenza del pesto aggiungendo poco brodo.
  6. Quando la fregola sarà quasi cotta, aggiungete la polpa di grancio, mescolate e portate a cottura. Mantecate con il pesto preparato e un filo d’olio a crudo, se serve aggiungete ancora brodo per rendere la fregola cremosa, aggiustate di sale.
  7. Finite a piacere con qualche zeste di limone e un giro di olio. Servite.

Fregola con granchio e pesto

Ricetta: Fregola con granchio (granciporro) e pesto di dragoncello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *