3 Contorni saporiti con i cavoli

Vi avevo già promesso i miei contorni con i cavoli la settimana scorsa ma evidentemente non ce l’ho fatta…quindi eccomi qui! Stiamo andando verso la primavera e i cavoli andranno via via scomparendo ma ci accompagneranno ancora per un po’ e io li adoro, quindi ci tengo a lasciarvi qualche idea per cucinarli. Inutile nascondere che sono verdure un po’ difficili, non sono amate da tutti anche perchè spesso si presentano come una massa grigiastra e puzzolente, ma ecco che qui entro in gioco io! Mai più cavoli tristi! Dovete sapere che i cavoli hanno moltissime qualità nutrizionali, ricchi di sali minerali e vitamine hanno proprietà antinfiammatorie, antiossidanti e antitumorali. Per di più sono sazianti e per chi segue un regime dietetico è un ottimo vantaggio! Il cavolo cappuccio ad esempio è perfetto da consumare anche crudo o marinato, come anche il cavolo riccio o il cavolo rapa. Altre tipologie come verze, broccoli e cavolfiori sono da preferire cotti. Evitate di lessarli, perderanno tutti i principi nutritivi e non saranno per nulla appetitosi! Preferite le cotture al forno, alla griglia o in padella, conferiscono agli ortaggi, anche ai cavoli, molto più sapore anche mantenendo un condimento leggero e sano. Ecco allora i contorni con i cavoli che vi avevo promesso, creano dipendenza, vi avverto, e soprattutto sono facilissimi e veloci da preparare, come si dice #maipiusenza!

Verza al forno con succo di limone e pepe

Ingredienti per 4 persone: 1 piccola verza chiara, 1 limone e 1/2, olio extravergine d’oliva, sale, pepe.

Procedimento: Lavate bene la verza e asciugatela. Eliminate la parte centrale e tagliatela grossolanamente il 6/8 pezzi. Trasferiteli in una leccarda da forno, irrorate con un giro d’olio, il succo di 1 limone e 1/2 e salate. Finite con una generosa macinata di pepe e infornate a 200° per circa 15 minuti, finchè la verza non apparirà abbrustolita. Sfornate e servite.

Cavolfiore al cumino e curcuma

Ingredienti per 4 persone: 1 piccolo cavolfiore, 1 cucchiaino di semi di cumino, 1 cucchiaino di curcuma, 1 cucchiaino di paprika dolce,  2 spicchi d’aglio, sale

Procedimento: Mondate e lavate bene il cavolfiore, asciugatelo e tagliatelo a fette spesse all’incirca 1 cm. Distribuitele su una leccarda da forno. Tostate le spezie in un pentolino caldo per qualche secondo, finchè non sprigioneranno i loro aromi. Unitele a 2/3 cucchiai d’olio e mescolate bene. Versate il condimento sulle fette di cavolfiore, massaggiate bene in modo da distribuirlo uniformemente e regolate di sale. Aggiungete i 2 spicchi d’aglio in camicia e infornate a 200° per circa 15 minuti, finchè il cavolfiore sarà tenero ma ancora compatto. Servite.

Broccolo romanesco con acciughe e olive taggiasche

Ingredienti per 4 persone: 1 piccolo broccolo romanesco, 2/3 filetti di acciuga, 1 spicchio d’aglio, 1 peperoncino fresco o secco, 2 cucchiai di olive taggiasche denocciolate, 1 cucchiaio di pinoli.

Procedimento: Mondate il broccolo romanesco, lavatelo e asciugatelo bene. Ricavate tutte le cimette e quelle più grosse tagliatele a metà. In una padella scaldate un giro d’olio con lo spicchio d’aglio schiacciato e il peperoncino tritato, fate rosolare, aggiungete i filetti di acciuga e lasciateli sciogliere. Unite le cimette di broccolo e fate saltare. Aggiungete poca acqua e fate stufare velocemente, il broccolo dovrà essere cotto ma rimanere croccante. Aggiungete le olive taggiasche scolate e regolate di sale (fate attenzione alla sapidità delle acciughe e delle olive!). Finte con i pinoli tostati e servite.

3 commenti su “3 Contorni saporiti con i cavoli

  1. Complimenti per questo sito meraviglioso, del quale condivido assolutamente lo spirito!
    Ho un figlio di due anni al quale spero di trasmettere l’amore e la curiosità nei confronti della cucina e di tutti gli ingredienti, anche quelli più “difficili” da mandare giù come cavoli e broccoli, facendoglieli vedere crescere nell’orto e cucinandoli con fantasia e sapore. Vorrei diffondere il messaggio di insegnare ai bambini l’educazione al cibo sano e vario fin dallo svezzamento, attraverso il mio modesto blog http://www.piccolebuoneforchette.it. Se hai tempo di darci un’ occhiata e darmi un giudizio ne sarei felicissima.
    Grazie e buon lavoro
    Gaia

    1. Grazie Gaia! Benvenuta! Mi fa piacere condividere con te il modo di interpretare la cucina, verrò sicuramente a buttare un occhio! Ti abbraccio. A.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *