Tempura (leggera) allo spumante

Buon lunedì a tutti, 
prima di parlarvi della golosa ricetta di oggi devo darvi aggiornamenti sul progetto “pollaio” che qualcuno di voi sta seguendo con vero entusiasmo…grazie! La notizia è…abbiamo il pollaio! Vi avevo detto che avevamo deciso di costruirlo da noi ma, quando abbiamo fatto un preventivo del materiale per realizzarlo (pur avendo del legno e altro materiale già in casa), ci siamo resi conto che avremmo speso poco di meno per avere comunque un pollaio raffazzonato e quindi, alla fine abbiamo deciso di acquistarlo. E’ davvero carino e presto ve lo mostrerò! Ora mancano solo le gallinelle che arriveranno fra due settimane, non mi resta che dirvi, a questo punto, stay tuned!
Ma ora veniamo alla ricetta. Vi avevo anticipato QUI di aver ricevuto una campionatura di vini Orsolani e di avere la “missione” di abbinare delle ricette che sposassero bene con questi vini.
Oggi è la volta del “Cuveè Tradizione” Caluso spumante DOC, Uno spumante di elevata qualità in quanto lavorato ancora tutto in modo artigianale da mani esperte e si riconosce per la sua forte caratterizzazione di blancdeblanc di Erbaluce di Caluso che lo rende assolutamente originale. Devo ringraziare ovviamente Sabina per avermi dato una dritta sui piatti da abbinare, spero di non tradire le aspettative. Si tratta di una tempura leggera e croccante realizzata con spumante e farina di riso, una nuvola profumata che avvolge pesce, frutti di mare e verdure. Noi ci vediamo domani. Un grosso abbraccio a tutti e l’augurio di un lunedì frizzante come questo ottimo spumante.

Ingredienti per 4/6 persone:

Per la tempura:
– 400ml di Spumante Brut
– 200g di farina di riso
– 100g di farina 00
– sale
– pepe

– 1 piccolo peperone rosso
– 2 zucchini piuttosto piccoli
– 3 cipolle dorate medie
– 350g di frutti di mare misti (cozze, vongole, anelli di calamaro, ciuffetti ecc…)
– olio di semi per frittura
– sale

Procedimento:

1 ) Preparate la tempura: In un recipiente versate lo spumante freddissimo e aggiungete a mano a mano la farina (non vi preoccupatevi se rimarrà qualche piccolo grumo, si aprirà durante la frittura), regolate di sale e pepe e riponete in frigorifero per almeno un’ora.
2) Mondate le verdure e tagliate gli zucchini a bastoncini regolari, i peperoni a striscioline e le cipolle a fette non troppo sottili, sciacquate i frutti di mare, tamponateli con carta da cucina, mettete tutto da parte.
3) Scaldate abbondante olio di semi per frittura, prendete una capiente ciotola di ghiaccio e mettetevi dentro la terrina con la tempura, per mantenerla al fresco (è importante che la tempura rimanga sempre fredda altrimenti il risultato della frittura sarà compromesso), immergete le verdure e i frutti di mare nella pastella, eliminate l’eccesso lasciando colare e friggete per alcuni minuti, finchè il risultato non sarà croccante e fragrante. Tamponate con carta da cucina, salate e servite caldissima con un fresco bicchiere di “Cuveè Tradizione” Caluso spumante DOC.
★CIN CIN!★

17 commenti su “Tempura (leggera) allo spumante

  1. che frittura leggera e croccante come piace a me, non ho mai messo lo spumante , solo la birra, ora seguiro' il tuo consiglio!!!!Aspetto foto e notizie del pollaio mia cara!!!!Baci Sabry

  2. Mmm… davvero invitante questa tempura. Ho visto che tra gli ingredienti hai utilizzato la farina di riso e la farina 00. Per far sì che possa diventare un piatto anche per celiaci, posso sostituire la farina 00 con la farina senza glutine o un'altra farina, oltre alla farina di riso?
    Uscirà bene lo stesso?

    Complimenti e buona serata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *