Crostata pere, cioccolato e mandorle

Bene ragazzi! Oggi vi ricevo in un blog in via di ristrutturazione! Come potete vedere è tutto un po’ all’aria ma abbiate fede, nei prossimi giorni sistemerò il tutto!!! Anche io sono un po’ “destrutturata”proprio come il mio blog, un po’ di influenza o di stanchezza cosmica…mah…non saprei con esattezza…diciamo che avrei bisogno e sicuramente una gran voglia di prendermi una pausa da tutto! Ma passiamo oltre, oggi vi lascio la ricetta di una crostata classica, pere e cioccolato. La frolla è davvero molto friabile per la presenza delle mandorle ed è povera di zucchero…tutta la dolcezza sta infatti nel ripieno di cioccolato e pere, davvero da provare! Oggi poi c’è Sabina che ci offre un abbinamento davvero speciale! Vi auguro tanti momenti dolci!
Ingredienti:
Per la frolla:
– 165g di farina
– 30g di zucchero
– 30g di mandorle non pelate
– 125g di burro
– 3/4 cucchiai di acqua fredda
– 1 pizzico di sale
Per il ripieno:
– 1oog di cioccolato fondente al 70%
– 30g di burro
– 2 cucchiai di rhum
– 45g di farina
– 30g di mandorle tritate finemente
– 200g di zucchero di canna
– qualche goccia di estratto naturale di vaniglia
– 2 pere mature 
– 1 uovo
– 1 cucchiaino di lievito
Procedimento:
1) Preparare la frolla: In un recipiente (o nella planetaria) lavorare la farina con lo zucchero, il sale, il burro e le mandorle tritate molto finemente fino ad ottenere un composto sbriciolato, aggiungere l’acqua fredda e mettere insieme l’impasto velocemente fino ad ottenere una palla, coprire con la pellicola e riporre in frigorifero per almeno 30 minuti.
2) Stendere la frolla in uno strato sottile e foderare una tortiera eliminando l’impasto in eccesso. Con i rebbi di una forchetta bucherellare il fondo della pasta, cospargere con 2 cucchiai di zucchero di canna, adagiarvi sopra gli spicchi di pere già mondate a formare una raggera. Infornare a 180° per 15 minuti circa.
3) Nel frattempo preparare la crema: Sciogliere a bagnomaria il cioccolato con il burro e il rhum. Montare l’uovo con lo zucchero di canna rimasto, aggiungervi il cioccolato, le mandorle, la vaniglia e la farina poco per volta. Regolare la consistenza aggiungendo un po’ di latte tiepido e per ultimo il lievito.
4) Versare la crema nel guscio di frolla e infornare nuovamente a 180° per altri 15-20 minuti. Lasciare raffreddare, spolverizzare a piacere con zucchero a velo e servire.
L’abbinamento di VivailVino:
Il cioccolato, croce e delizia dell’abbinamento con il vino data la sua tendenza amarognola, a volte molto marcata, che può rappresentare un ostacolo anche per il vino più morbido. Le altre sensazioni gustative sono sicuramente la succulenza e la grassezza legata al burro di cacao che vengono compensate rispettivamente dall’alcolicità e dalla sapidità del vino.

13 commenti su “Crostata pere, cioccolato e mandorle

  1. mamma mia, i hai messo una fameee <3 questa crostata mi mette una voglia matta di mangiare cioccolato!! sembra davvero ottima :)
    bellissime anche le foto :)complimenti!
    Bacione
    Silvietta

  2. vabbeh, ciao.. sono svenuta..ripresa e poi svenuta ancora. Mamma che gola fa.. è l'abbinamento che mai può tradire.. pere e cioccolato.. tu c'aggiungi pure le mandorle? e allora dillo chemi tenti??
    buonissima.. segno tutto
    baci

  3. Su pere e cioccolato non mi esprimo, perché potrei morire di voglia, voglio parlare però del vino e dell'azienda Mazzi: una goduria vera cenare alla loro tavola degustando i loro vini. Un posto davvero incantevole!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *