Nettare di fiori di tarassaco

Buon lunedì a tutti!!
Il mio saluto viene direttamente dai prati in fiore…ma quanto mi piace vivere in campagna??!! Adoro la mia nuova casa che è ancora tutta scombinata ma ha la fortuna di sorgere in un posto che trovo meraviglioso.
Un grande prato con alberi da frutto tutto nostro e intorno la campagna, per non parlare dello sfondo…le mie amate montagne, non potrei chiedere di più.
Da questo paradiso e in questa stagione non posso che realizzare ricette con tutto ciò che trovo…ormai mi conoscete fin troppo bene, per cui anche oggi si parla di erbe spontanee.
Ma prima di lasciarvi la ricetta mi chiedo…state preparando le ricette per il mio contest? Guardate che mancano solo 10 giorni!!!!
La ricetta di oggi l’avevo in mente da un bel po’, l’avevo vista QUI da lei, che di erbe se ne intende eccome!
Me ne sono innamorata e adesso finalmente l’ho realizzata.
Si tratta di un nettare che ha la consistenza del miele e che è esageratamente buono se abbinato a formaggi freschi o stagionati, per di più è semplicissimo da fare e, servito a fine pasto con il vassoio dei formaggi, farà un figurone!!
La lista della spesa (per la quantità di nettare che vedete in foto):
– 100g di fiori di tarassaco (tagliate subito sotto i petali) di prato pulito
– 200g di zucchero
– 400 ml di acqua
1) Lavare i fiori velocemente ma con attenzione (spesso sono la casa di formiche o altri insettini!) e tamponarli quindi staccare i petali.
2) Raccogliere i petali in un pentolino ed aggiungervi l’acqua e lo zucchero, fare sobbollire per circa 40-45 minuti.
3) Lasciare raffreddare, filtrare e, se ancora troppo liquido fare ridurre nuovamente sul fuoco (attenzione perchè quando si raffredda si addensa, non ridurre troppo, deve avere da caldo una consistenza sciropposa e da freddo la consistenza del miele.
4) Servire a temperatura ambiente in accompagnamento ai formaggi.

15 commenti su “Nettare di fiori di tarassaco

  1. La campagna è meravigliosa, ti da una pace unica! E non solo. Ti rilassa, mette di buon umore e tante volte ci fa ritornare bambini.
    Mi è nuovo il nettare di fiori di tarassaco, stupendo! E stupende anche le foto, complimenti come sempre Ambra!
    Buon lunedì!

  2. Mmm che bontà! Non sapevo si potesse ricavare un nettare dal tarassaco, sono davvero curiosa di provarlo ma qui a Milano i fiori dove li trovo?? Mi conviene fare una gita fuori porta!

  3. Che bella tesoro la visione della tua casa cosi circondata da fiori e montagne….deve essere un paradiso cosi come è paradisiaco è questo nettare che deve avere un profumo incredibile!!!!Un bacione grande tesoro e tanti tvbbbbbbbbbbb,imma

  4. Davvero interessante: da utilizzare al posto del miele con i formaggi è davvero da provare.
    Avevo una volta preparato uno sciroppo con acqua, zucchero e gemme di pino…tanto tanto tempo fa..

  5. Sento la gioia a e l'entusiasmo arrivare fino qui.. ma quanto mi fa piacere sentirti così felice… spero che tu però non sia andata troppo lontano… io ad un bel caffè insieme ci conto ancora… Un bacio grande!!!

  6. Scusa ma il tarassaco e' il fiore che si e' soliti chiamarlo piscialetto??non ridere…a me sembra quello..davvero si puo utilizzare??io in giardino ne ho moltissimi..

  7. Ricetta meravigliosa Ambra, ne ho un sacco nel giardino ed è parecchio che mi chiedo come utilizzarli..ho una ricatta salata che devo provare…e questa me la segno subito!
    Baci! Roberta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *