Il risotto pilaf secondo Julia

Il riso pilaf, nella cucina francese fa da “contorno” a piatti di carne e di pesce. Julia si dilunga nella spiegazione di questa semplice preparazione che, tuttavia, può presentare dei problemi se non viene effettuata correttamente.
Questo riso deve essere rosolato lentamente nel burro per due o tre  minuti fino a quando assumerà un colore lattiginoso, questo per evitare che diventi appiccicoso.
Importante è anche la velocità di assorbimento del liquido che non deve essere ne troppo veloce ne troppo lenta. La proporzione tra riso e liquido è la seguente: 2 tazze di liquido per ogni tazza di riso.
Non mescolare il riso fino a quando il liquido non sarà stato assorbito completamente.
La lista della spesa (per 6 persone):
– 4 cucchiai di cipolla finemente tritata
– 4 cucchiai di burro
– 1 tazza e mezzo di riso
– 3 tazze di liquido (brodo di pollo o brodo di carne o brodo di pesce e vino bianco o vermouth e acqua)
– 1 mazzetto di erbe aromatiche (prezzemolo, alloro e timo)
– Sale e pepe
1) Riscaldare il forno a 200°
2) Cuocere la cipolla nel burro lentamente in una casseruola finchè non diventa tenera ma non brunita
3) Unire il riso e mescolare per qualche minuto, non lasciare che si scurisca, deve risultare opalescente
4) Quindi versare sul riso il liquido. Aggiungere le erbe aromatiche (in una garza) e sale e pepe q.b.
5) Portare ad ebollizione, coprire la casseruola e posizionarla nel terzo inferiore del forno
6) Quando ricomincia il bollore, abbassare la temperatura a 180°. Deve bollire in modo regolare, il liquido deve essere assorbito in circa 15 minuti (non toccare il riso in questo lasso di tempo).
7) Rimuovere la casseruola dal forno, se il riso piace al dente, scoprire la casseruola, se invece non è abbastanza tenero lasciare la casseruola ancora chiusa per una decina di minuti.
8) Eliminare le erbe aromatiche e sgranare il riso con una forchetta, regolare di sale e di pepe.
Bon Appètit!

42 commenti su “Il risotto pilaf secondo Julia

  1. io adoro il riso pilaf, ma lo faccio con l'olio, il burro proprio non mi va di adoperarlo, ma prima o poi lo dovrò assaggiare, quello vero.
    Buon weekend.

  2. Buonissimo Ambrina!!Adoro il riso Pilaf e tu hai spiegato alla perfezione la procedura per cucinarlo alla perfezione, grazie!
    Baci e buon we

  3. Grazie per la delucidazione…io il riso pilaf non l'ho mai preparato e Julia, beh, è una garanzia…insieme a te, ovviamente!
    Tutto bene?
    baci

  4. Non ho mai cotto il riso così, amo i risotti mentre il riso pilaf con cottura a forno mi manca! Ottime le indicazioni, mi fai venir voglia di provare!

  5. Devo confessare che non sono mai riuscita a farlo bene…mi è sempre venuto un po' colloso. Voglio provare a seguire le indicazioni di Julia, sono sicura che sarà un successo.

  6. Tu invece ti sei spiegata chiara e concisa, Brava!
    Bello e buono questo tuo risotto pilaf, e bella la tua nuova testa!

    Espero tu stia meglio, besitos!

  7. Ciao Ambra, ti sei un pò ripresa? Comunque non ci privi delle tue ricettine :-)
    Non ho mai fatto il riso pilaf anche se sono stata tentata più volte, ma mi hai invogliata a "rompere gli indugi"
    Buon fine settimana.

  8. Ciao Ambra! Ma che bello, quando avrò la giusta calma farò una prova…ma quanto è bella la pagina di oggi con quella stringa colorata di foto in alto!! Bella accoglienza! A presto

  9. sai che farlo mi spaventa?? adoro il riso, molto più della pasta, ma ho sempre l'impressione di non farlo come si deve…i misteri della cucina! :P

  10. Ma sai che aadoro questo tipo di riso ma non l'ho mai preparato al forno??
    Devo farlo assolutamente…. e con la ricetta di Julia si va sul sicuro… baci, grazie per la ricetta!

  11. Anche io, ho sempre voluto preparare il riso pilaf e non l'ho mai fatto! Voglio proprio provare a farlo, magari con insieme qualche verdurina…
    Buona domenica

  12. Proprio quello che mi ci vuole per ripartire con calma ma con il piacere di stare a tavola dopo la malattia dei giorni scorsi. Un grazie ancor più sentito perciò…

    Bacio

  13. Ciao. complimenti per 3 cose:
    1) il tuo blog "profuma di primavera", è tiepido come il calore del sole in peimavera e accogliente.
    2) Le tue foto sono meravigliose
    3) A parte le ricette che fai….la traduzione che riesci a fare di julia. Ricomplimenti e baci baci

  14. Il riso pilaf non lo conoscevo, ma lo trovo estremamente goloso! Julia, come al solito, non tradisce mai, e tu, come sempre esegui le sue ricette in modo davvero perfetto…complimenti mia cara!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *