Pie mele e more

Quanto mi piace la frutta cotta…ohhh…l’ho detto…devo dire che la scoperta è piuttosto recente…sì, con mia grande sorpresa mi sono ritrovata ad amare dolci come i crumble o le pie, dolci dove la componente  frutta è molto elevata. Non vi stupisce a volte pensare come cambiano i gusti nell’arco della nostra vita? Ci sono cose che da piccoli non avremmo assaggiato neanche sotto tortura e che adesso mangeremmo a palate…una delle mie ultime scoperte?…la catalogna…sempre coltivata nell’orto di famiglia ma detestata fino a pochi mesi fa adesso non può mancare nel mio frigo…oppure…vogliamo parlare del pane nero che da ragazzina odiavo e adesso adoro???!!! Beh, però non mi capita mai il contrario…non mi capita che qualcosa che mangiavo da piccola adesso non mi piaccia più…ergo…direi che invecchiando si diventa di bocca buona!!!! O forse ci si lascia trascinare di più nella scoperta dei gusti…mah, sicuramente mi sono lasciata trascinare dal gusto di questa pie…
La lista della spesa:
– 180g di farina
– 120g di zucchero
– 1 uovo
– 1 cucchiaio di lievito per dolci
– 4 mele golden (io ho usato delle mele rosse dolcissime)
– 250g di more
– 120g di burro
– pangrattato q.b.
– un pizzico di sale
1) Montare il burro ammorbidito con 100g di zucchero, incorporarvi l’uovo sbattuto e la farina setacciata con il lievito e un pizzico di sale poco per volta. Impastare pochi secondi, giusto il tempo di mettere insieme gli ingredienti, formare una palla e metterla in frigo per circa 1 ora.
2) Sbucciare le mele, tagliarle a fettine e cuocerle a fiamma viva in una casseruola con lo zucchero rimasto e 1 dl d’acqua per circa 5 minuti.
3) Dividere la pasta il due parti e stenderla in due dischi di circa 3 mm di spessore
4) Rivestire con uno dei dischi di frolla uno stampo da 24 cm di diametro precedentemente imburrato ed infarinato. Bucherellare la pasta con i rebbi di una forchetta e cospargere il fondo con del pangrattato che andrà ad assorbire i liquidi che si produrranno durante la cottura.
5) Versare nel guscio di frolla le mele e le more e chiudere il tutto con il secondo disco di pasta frolla facendo attenzione a sigillare bene i bordi. Praticare delle piccole incisioni in superficie.
6) Cuocere a 180° per 40-45 min, fare raffreddare quindi a piacere spolverare con zucchero a velo e servire con panna montata leggermente zuccherata (a me piace di più se è tiepida!!)

68 commenti su “Pie mele e more

  1. hahahahaaaa anche io crescendo sono diventata di bocca buona…e pensare che da piccola ero piuttosto schizzinosa…ma non per i dolci, quelli mi sono sempre piaciuti fin da piccola ;)
    Una fetta di questa pie me la sarei mangiata volentieri anche allora, magari anche due…deve essere deliziosa. Hai usato more surgelate o fresche? se usassi quelle congelate dovrei prima scongelarle oppure no?

  2. hai ragione tesoro ci sono delle cose che abbiamo sempre detestato e poi voilà ci innamoriamo di loro come a me è capitato con i melagrano li ho sempre odiati poi ci ho fatto una marmellata e adesso li adoro!!!questa pie deve essere un sogno una dolcezza e un sapore che lascia di sicuro conquistati!!!bacioni,tvb, imma

  3. Questa Pie è un vero spettacolo, immagino il gusto… sei bravissima anche nel modo in cui presenti le tue delizie… buona giornata!!!

  4. Oh mamma mia che spettacolo! A parte adorare la frutta cotta, impazzisco per la frolla e queste foto la dicono lunga su quanto dev'essere buona!!!! La vooooooglio!!!!! :-)
    Ambra cara, quando hai un attimo fai un passaggio da me….c'e' una sorpresa! :-)
    Un bacione
    Paola

  5. Anche a me piacciono molto i dolci con la frutta cotta…… me ne dai una fetta?? Anzi no…fammene una tutta intera e spediscimela…. ahahah…baci

  6. Ambra a me è successo il contrario prima da ragazzina, strano ma vero, mi piaceva la trippa alla fiorentina, ne ero quasi ghiotta. Adesso non la posso nemmeno guardare….invece mi incanta e molto, questa torta alla frutta della magica coppia "M&M" (MELE/MORE).
    Ma dove le peschi tutte queste ideuzze carine???

    Un bacione

  7. Io 4 anni fa ho fatto una promessa! Ho promesso a me stessa che avrei rimangiato tutto, assolutamente tutto quello che credevo non mi piacesse, perchè magari da piccola non mangiavo, o che rifiutavo a prescindere: è stata una delle decisioni migliori della mia vita!!

    Dalle verdure alle bevande, credo che la mia vita sia davvero migliorata!

    La frutta cotta era tra le cose che non mangiavo a prescindere: adesso ne vado matta, dove la metti la metti… :-D

    Deliziosa questa torta! L'abbinamento è quasi sorprendente! :) Mi piace un sacco, Ambra!

    Bravissima!
    Un bacio gigante…
    Babi

  8. Anche io crescendo ho cambiato molti gusti però della catalogna sono sempre stata innamorata, anche da piccina ^__^
    I dolci con tanta frutta sono miei preferiti e non so che darei adesso per una fetta di questo pie goloso :D! Baciotti

  9. Ma questa pie è stupenda! Anche io questa estate, quando ne abbiamo raccolte parecchie per 3 domeniche consecutive, oltre alla marmellata ci ho fatto delle pie, ma con le mele immagino come è venuta morbida, giusto? Bella davvero!

  10. Hai ragione, i gusti crescendo cambiano tantissimo: per un lungo periodo sono stata vegetariana, ma non mangiavo né legumi né verdure… immaginati la disperazione della mia povera mamma! Adesso mangio tutto e con gran gusto e curiosità. Mele e more è un abbinamento che ho sperimentato recentemente anch'io, in una crumble tart e l'ho trovato divino… non sono riuscita nemmeno a fotografarla, perché i miei ospiti l'hanno fatta sparire!!!

  11. Houn ricordo legato ai funghi…ero piccola e a casa di un amico di famiglia mi avevano proposto i tanto odiati funghi!!!Mi scoccia tutt'ora dire che una cosa non mi piace, e così anche quella volta li mangiai…e ora?Li adoro…come il fegato con il purè…la stessa storia.
    Bellissimo dolce, adoro le mele in tutte le loro versioni…buon lavoro

  12. È proprio vero i gusti cambiano eccome !! Anche per me è lo stesso. Un tempo c'erano cose che odiavo e che adesso sono parte integrante della mia dieta. Il rimorso sta solo nel tempo che si è perduto a non amare quei cibi.

  13. Oh se cambiano i gusti! avrei una lista di alimenti che prima non volevo neanche vedere e che ora divoro che non finisce più! Per fare un esempio? il radicchio di treviso, i porcini, il cavolo nero (che ora mangerei anche a colazione!!!!) frutta secca in generale ecc ecc ecc.
    Io l'abbinamento more/mele non l'ho mai provato, ma non ho nessun dubbio sulla sua bontà!
    buona giornata!

  14. Ciao! ma che bella questa pie!
    calda e dal sapore casalingo ed avvolgente! e chissà che sprigionamento di profumi!!
    Le torte a base di frutta son sempre le migliori anche per noi!
    bravissima!
    un bacione

  15. la frutta cotta in sè non mi piace perchè mi ricorda mia mamma quando me la rifilava a forza se avevo il pancino sottosopra! però..nei dolci eeeeeh tutt'altra storia!!!!!
    :*

  16. ma perchè, come mai, ma perchè…in questo blog non ci vengo mai, eh?!…mmmm…che languorino, fai assaggiare un pochettino??? ma che bontà, ma che bontà…ma che cos'è questa robina qua…Oggi la proverò…per la gioia di my family a colazione (notturna, però!)
    Grazie dei tanti spunti che mi hai dato e mi dai nella mia cucina…incrementando passioni!
    Buona giornata!

  17. Ambra, complimenti per la ricetta,la devo provare,è certamente adatta a questo periodo freddo…ti volevo invitare a seguire la nostra rubrica, e soprattutto a partecipare al contest…ti aspetto,mi raccomando!

  18. ciao ambra! io da piccola non mangiavo niente…e adesso…mi piace tutto!!!!sono riuscita ad adorare anche il gorgonzola che da bimba odiavo! Buonissima questa torta!!!

  19. a guardare questa torta mi viene in mente nonna papera… mi immaginavo il profumo disegnato sul topolino che saliva a zig zag…. e mi immagino il ripieno, morbido e sognante… ecco la tua torta! baci Ely

  20. Anche io ho cambiato parecchio i gusti, nel corso degli anni. Da ragazzina non mangiavo formaggi, ora invece manca poco che mi scambino per un tipo :-)
    Ho sempre amato alla follia invece i dolci come questo, pieni di frutta e da servire tiepidini…e' bellissimo!

  21. è vero, i gusti cambiano, pensa che da piccolo mangiavo tanta frutta fresca ora solo cotta e questa torta al divorerei, ora adoro i dolci alla frutta :)

  22. Ha un aspetto fantastico!!!
    chi sa che buona !!Hai ragione i gusti cambiano.. le mele cotte mi facevano schifo da bambina adesso..sono una squisitezza.
    Anche se .. devo dire che da bambina mangiavo quasi tutto..comunque.. la tua torta è fantastica, ho preso nota della ricetta!
    Brava ! Molto bella anche la foto!

  23. com'è che neanche a me capita mai il contrario?? :) sempre magnifica sei, che dire, buonissima! scusa per la latitanza, e grazie per le tue visite, è un periodo pieno ed incasinato ma meraviglioso! ma torno eh, sisi :))
    baci

  24. CIao Ambra, anche a me piace la frutta cotta, anche se mi ricorda un po la mia nonna che cuoceva le mele in forno da sole (per aiutarla ad andare al bagno) ma la tua meravigliosa torta non ha niente a che vedere.
    Poi sto collezionando ricette con i blueberry visto che ho un'amico caro che li ama moltissimo.

    Grazie

    Bacioni

  25. Ambra mia bella!!!Che bella questa torta immensamente ricca!!!la frutta cotta è bbbbuuuuonnaaaa e se poi piazzata in questa goduria, beh, manco a dirlo che raddoppia la suo golosità!!!

    PS: io con il tempo sto diventando più schizzinosa…però ecco, non discrimino il tipo di cibo (mica son razzista con la frutta cotta o con quella cruda, no, poverine!) son diventata solo più esigente in qualità…e comunque passa il tempo ma resto sempre un buzzichetto mangia tutto!!! :DDD

  26. Mele e more? Un connubio meraviglioso. Io adoro la frutta cotta…più che cruda :D
    Un bacione e rubo una fetta di questa meraviglia
    Smack

  27. Ciao Ambra, ho ricevuto il tuo invito…spero di avere l'occasione di pasticciare qualcosa adatto al tuo contest, non posso dartene conferma ma avrei già in mente cosa fare ;-)

  28. Una torta sicuramente da copiare.. ho ancora in freezer le more di quest'estate, e in questa torta mi pare che ci stiano alla perfezione!
    Grazie per l'idea!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *