La merenda di Linneo

Linneo, il grande naturalista svedese, fin da ragazzo si dedicò anima e corpo all’osservazione della natura. A questo grande studioso svedese Nonna Papera, commossa nel suo cuore agricolo, dedica una superba merenda a base di melanzane. …E in una tranquilla casetta di campagna, tanti e tanti anni dopo, una mamma e la sua bimba tra coccole e risate cercarono di riprodurre insieme la famosa merenda. Ingredienti: – 5 melanzane – 50g di parmigiano grattugiato – 1 uovo – mollica di pane – latte – pangrattato – olio (per frittura) – 50g di fontina <SAMSUNG DIGITAL CAMERA> Come si procede: Fate lessare le melanzane in acqua bollente salata, scolatele bene e tritatele finissime (io nel mixer). Mettere a bagno nel latte la mollica del pane e quando sarà ben ammorbidito impastate insieme i pezzetti di melanzana, la mollica, il parmigiano e l’uovo (regolare di sale – io ho aggiunto del pangrattato all’impasto perchè era un po’ troppo morbido). Fate delle polpettine tonde, schiacciate, in mezzo a cui sistemerete un dadino di fontina, passatele nel pangrattato e friggetele nell’olio bollente. Presentatele e gustatele calde. Con questa ricetta partecipo alla raccolta di Sabrine  
Confermo che il manuale è una vera scoperta…le ricette sono facili ma al contempo ottime (mi sa che mi metterò alla ricerca di una copia tutta per me)!! Ne approfitto per ringraziare Sabrine per la bellissima iniziativa e per la disponibilità che mi ha riservato…grazie mille!!!

47 commenti su “La merenda di Linneo

  1. Cara Ambra,
    grazie di cuore. Ci tenevo a questa ricetta, che conosco e trovo buonissima… ma chissà perché, le ricette salate trovano un po' di resistenza nei lettori del Manuale: sarà che associamo Nonna Papera alle sue meravigliose torte di frutta?
    Perciò mi hai fatto felice e ti ringraio anche per le belle parole che mi hai riservato.
    A presto

    Sabrine

  2. Oh bene, era da un po' che preparavi polpettine e cominciavo a sentirne la mancanza ;) Un po' insolita come merenda ma quel cuore filante che fa capolino…mhhhhhhhhh, tenterebbe davvero anche a metà pomeriggio! Aspetta che mi prenda la melanzanite estiva e… Un abbraccione, SMACK SMACK :X

  3. A te solo nonna papera ti mancava!Ora mi sforni ricette tutti i giorni,così ne approfitto per farti sempre il buongiorno.Sai già che questa ricettina mi fa gola,così oggi faccio un bel pò di polpette di melanzane!Un bacio tesò!

  4. Ambra ! mi fanno venire una voglia ! tutto gli nreidenti mi piacciono, unitile dire che le proporrò presto sull amia tavola ! bacio

  5. Se il contenuto e buono come le foto, siamo a cavallo!!!!!!Per me una squisitezza e sai, ti volevo proprio dire di partecipare all'iniziativa per il recupero del pane secco, perchè come riceta mi sembrava veramente adatta. Brava come sempre Ambrina!! Buona giornata deny

  6. Ciaooo!! mamma che buontà, che bella merenda si faceva sto Linneo :D Il manuale non ce l'ho, ahimé, ma grazie alla raccolta un po' alla volta lo sto mettendo insieme come si fa con le ricette di Suor Germana nel raccoglitore ad anelli :D Foto splendide, bravissima!

  7. Tenerelle che siete te e la tua bambina!
    Di Linneo mi ricordavo anche io pur non avendo più il mio manuale :-(
    Grazie per avermi permesso di rivivere questi bellissimi ricordi e complimenti per queste polpette strepitose!
    A presto,
    Alessandra

  8. Che caspita, Linneo si trattava proprio bene!!! Certo, per affrontare tutte le sue passeggiate scientifico-contemplative, sicuramente aveva bisogno di energie!!!

  9. Bella Ambra, interessante la ricetta e bella la raccolta di sabrine! anche io mi sto appassionando, ne ho fatte due e ne sto per rifare altre! un caro saluto!

  10. Ciao, ma sono delle frittelle o polpette salate! Dal titolo pensavo a qualcosa di dolce. Sembrano davvero buone e poco pesanti (io sto un po' lontana dai fritti). Ho una domanda: cos'e'sto manuale di nonna papera? Tipo il manuale delle giovani marmotte ma in versione culinaria? Grazie a presto :)

  11. scoprire che si tratta di una merenda salata…mi ha fatta felice! io amo molto di più il salato del dolce….e queste polpette sembrano slurposissime!!! baci

  12. ohhhh ohhhhhhhhhhhhhh ohhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh e la OLA si alza festante ma sono meravigliosiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!!! quel fornaggio sciolto e la panatura…… baci cara!

  13. Ziaaaaa a quest'ora queste cose mi fai vedere!!! Mamma mia sono meravigliose!!! Il formaggio che fila è davvero uno spettacolo! Questo manuale di Nonna Papera si sta rivelando indispensabile… penso proprio che sia ora di mettermi anch'io alla ricerca dell'agognato libro!

    Bacini bacini

  14. Mamma mia!! Non sai quante riuscirei a farmene fuori!! :D Hanno un aspetto a dir poco invitante… la fontina all'interno, poi, mi sembra un'ulteriore "chicca appetitosa". Brava! ;)

    Buona giornata…

    Ele :)

  15. Che meraviglia… melanzane, polpette, formaggio… tutti elementi che stimolano non poco la mia libido sopita. Colpa anche l'ora, mi ritrovo qui davanti allo schermo a salivare.
    Come merenda, pranzo, cena, queste tue sfiziose polpettine alle melanzane sono stupende! :-)
    E poi mi risuona nel petto (e nello stomaco) il richiamo scientifico a Linneo (uno degli ultimi esami che ho dato era incentrato anche su di lui) e il ricordo infantile di Nonna Papera e della sua pacifica fattoria (in cui, ti confesso, in questo periodo amerei un po' fuggire) ;-)
    Un abbraccio e buon fine settimana

    Giulia

  16. @Barbara: Sì il manuale di Nonna Papera è un manuale di ricette, sempre della serie del manuale delle giovani marmotte
    @Tutti: Grazieeeeeeee!!!!!!!!!!!!!Grazie di esserci!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *